facebook rss

Operazione pulizia a Capodimonte,
rupe usata come discarica

ANCONA - Recuperati frigorifero, cassonetti ed altri rifiuti. Foresi: «Rammaricato dalla mancanza di rispetto ed educazione di alcuni cittadini»
Print Friendly, PDF & Email

Il recupero dei rifiuti dalla rupe di Capodimonte

 

Un altro momento delle operazioni di recupero

 

Un frigorifero, dei cassonetti della raccolta differenziata ed altri rifiuti. È il “bottino” raccolto questa mattina da Anconambiente lungo i pendii della rupe di Capodimonte, in un’operazione congiunta con l’ufficio Ambiente del Comune di Ancona. Una delle rupi su cui sorge l’Ancona storica era stata trasformata in una discarica a cielo aperto dai cittadini che vi avevano gettato un’enorme mole di rifiuti, tanto che per il loro recupero è dovuto intervenire anche un camion dotato di gru, specializzato nei recuperi difficoltosi. «Abbiamo attuato questo intervento per ripristinare il decoro in questa zona della città e ci apprestiamo a compiere altre operazioni simili in altre zone di Ancona − ha affermato l’assessore Stefano Foresi −. Rimango sempre molto dispiaciuto nel constatare come scarso, o del tutto assente, sia in alcuni casi il rispetto, oltre all’educazione, per il decoro urbano».
Domani (31 gennaio) sarà la volta di Piazza Ugo Bassi dove sarà effettuato il lavaggio completo di tutta l’area e di tutte le panchine, sempre da parte di Anconambiente.

Da via Cialdini al park Traiano la discesa nell’orrore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X