facebook rss

Bollette non pagate,
in arrivo preavvisi
di distacchi contatori

OSIMO - La candidata sindaco Maria Grazia Mariani (Difendi Osimo) segnala una procedura anomala. «Non sono trascorsi neanche 30 giorni dalla prima scadenza ed Astea Energia intima già ad aziende e famiglie osimane il pagamento, pena i sigilli al contatore della luce e senza ulteriore avviso» osserva
Print Friendly, PDF & Email

Maria Grazia Mariani

 

Stanno arrivando in questi giorni, ad aziende e famiglie osimane, preavvisi di sospensione di fornitura di energia elettrica per presunte fatture non pagate con scadenza di pagamento 23 marzo 2019 e 8 aprile 2019. «Non sono trascorsi neanche 30 giorni dalla prima scadenza ed Astea Energia intima il pagamento pena il distacco dell’utenza e senza ulteriore avviso. Mi sono giunte segnalazione da parte di privati ma anche da parte di aziende. – conferma il candidato sindaco Maria Grazia Mariani (Difendi Osimo) – Una in particolare: la lettera di intimazione riporta la data 11 aprile 2019, la raccomandata è stata ricevuta dall’azienda osimana oggi 19 aprile, il termine ultimo di pagamento è stabilito il 1° maggio 2019». Secondo la candidata sindaco «Astea Energia è certamente una società efficientissima. Peccato però, perché non solo non rispetta le regole imposte dall’Autorità del Garante e cioè che il termine per pagare non sia più breve di 20 giorni da quando l’intimazione arriva al titolare dell’utenza, ma soprattutto perché quelle fatture risultano pagate. Oltre la beffa il danno: l’azienda osimana ha dovuto spendere tempo e danaro per dimostrare di essere in regola. Lo stesso vale per tanti osimani Ora chi pagherà le spese sostenute da Astea Energia (spese di spedizione oltre alle spese di stampa e dell’ufficio reclami)?…. E io pago»

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page