facebook rss

Covid 19, la benedizione speciale
impartita da don Dino Cecconi (Video)

OSIMO - Oggi a mezzogiorno il parroco rettore del Duomo ha alzato l'ostensorio dalla loggia dell'Episcopio sulle piazze deserte. «Qualcosa di buono, in questo marasma, ci sarà e forse lo dobbiamo ancora scoprire. Nel frattempo non uscite di casa e restiamo spiritualmente uniti» ha detto ai fedeli in un video messaggio
Print Friendly, PDF & Email

Don Dino Cecconi mentre impartisce con l’ostensorio la beneficizione a Osimo e agli osimani

 

«Oggi a mezzogiorno, dopo la preghiera sono andato con il Santissimo alla loggia dell’Episcopio e ho benedetto la città». Don Dino Cecconi, parroco rettore della concattedrale di San Leopardo, dopo aver celebrato la messa delle ore 11 in diretta facebook dal duomo di Osimo, ha impartito una benedizione speciale alla città alzando l’ostensorio mentre le campane suonavano sulle piazze centrali completamente deserte. In questo momento di emergenza Coronavirus, in questi giorni di chiese vuote, il sacerdote si tiene in contatto con i fedeli anche attraverso i social media.  «E’ un periodo un po’ strano questo ma dobbiamo accettarlo mantenendo calma, pace e serenita, avendo tanto riguardo per noi e gli altri. – ha scandito il sacerdote osimano  in un video messaggio rivolto alla comunità – Non ci muoviamo. Pensate alle persone malate che per giorni e anni sono bloccate dentro casa. Noi invece poi potremo uscire di nuovo, nel frattempo possiamo fare tante cose: prenderci cura della casa, leggere libri, e pregare, dire il rosario ascoltare la messe. Anche questo è un modo giusto per vivere la giornata. Tutte i giorni celebro la messa e avendovi tutti presenti, vi chiedo quindi di unirvi spiritualmente a me». Don Dino ha invitato i suoi parrocchiani e tutti gli osimani a pregare anche per i medici e gli infermieri «che in questi giorni si stanno adoperando per la guarigione di tutti. Qualcosa di buono, in questo marasma, ci sarà e forse lo dobbiamo ancora scoprire. Nel frattempo non uscite di casa e se avete problemi chiamatemi, Dio vi benefica e restiamo uniti».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X