facebook rss

Da Osimo a Senigallia per farsi
un giro in bicicletta: denunciato

L'UOMO aveva telefonato ai carabinieri temendo il furto del suo furgone lasciato in sosta in un distributore di benzina. In realtà aveva cercato nell'area di servizio sbagliata e i militari lo hanno deferito all'autorità giudiziaria dopo aver scoperto che non aveva rispettato i decreti ministeriali anti Covid 19
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Senigallia (foto d’archivio)

 

Controlli a tappeto dei carabinieri per far rispettare le disposizioni governative normative per arginare l’avanzata dei contagi da coronavirus. In particolare un 72enne di Osimo è stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Senigallia. L’uomo aveva contattato i militari temendo il furto del suo furgone asserendo di averlo parcheggiato nei pressi di un distributore di carburante di Marzocca. Il mezzo è stato ritrovato poco dopo dai militari regolarmente parcheggiato, ma all’interno dell’area di sosta di un altro distributore di Senigallia. E’ stato, quindi, accertato che l’uomo aveva dimenticato l’esatta area di sosta dove aveva in precedenza parcheggiato il furgone e che era giunto a Senigallia per farsi un giro in bicicletta – scaricata dal mezzo – sino a Pesaro. I controlli sono stati svolti nelle giornate dell’10 e 11 marzo, sotto il coordinamento dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona. Nel corso dei servizi, che hanno visto dispiegati in provincia oltre 400 Carabinieri, sono state controllate complessivamente 714 persone e sono state acquisite 212 autocertificazioni molte delle quali redatte in occasione del controllo, e su cui sono in corso i dovuti accertamenti. Inoltre, sono stati controllati 476 esercizi pubblici al fine di verificare il rispetto delle distanze di sicurezza e dell’orario di chiusura. Complessivamente 8 le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X