facebook rss

Non rispettano il decreto,
pizzaiolo e barista denunciati

COVID-19 – I carabinieri della Compagnia di Osimo e della Tenenza di Falconara hanno svolto i controlli sorprendendo i due esercizi pubblici ancora aperti alle 20. Le ultime disposizioni governative imponeva la chiusura alle ore 18
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Falconara (foto d’archivio)

 

Emergenza Coronavirus e misure più ristrettive per contenere la diffusione del Covid-19. Due persone sono state denunciate dai Carabinieri della Compagnia di Osimo. Un cittadino nigeriano 35enne, residente a Parma, che è stato controllato dalla Stazione di Agugliano in quel paese dove si trovava senza giustificato motivo e un iraniano 49enne che, come accertato alle ore 20 di ieri dai militari di Castelfidardo, manteneva aperta la sua pizzeria, fuori dall’orario previsto. Una esercente è stato denunciato dai Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima. In particolare, nella serata di ieri, alle ore 20, militari hanno accertato che un ristorante del centro non osservava l’orario di chiusura del locale, prevista per le ore 18, somministrando ad un avventore cibi e bevande. L’attività è stata sospesa. I controlli sono stati svolti nelle giornate dell’10 e 11 marzo, con il coordinamento dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona. Nel corso dei servizi, che hanno visto dispiegati in provincia oltre 400 Carabinieri, sono state controllate complessivamente 714 persone e sono state acquisite 212 autocertificazioni molte delle quali redatte in occasione del controllo, e su cui sono in corso i dovuti accertamenti. Inoltre, sono stati controllati 476 esercizi pubblici al fine di verificare il rispetto delle distanze di sicurezza e dell’orario di chiusura. Complessivamente 8 le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page