facebook rss

Addio a Luciano Mari,
colonna del volontariato
con la passione del basket

CERRETO D'ESI - Era stato eletto a settembre in Consiglio comunale e nel corso degli anni ha speso il suo impegno come presidente dell'associazione San Vincenzo de Paoli e nell'Avis. Era malato da tempo e si è spento stamattina all'età di 68 anni al pronto soccorso dell'ospedale di Fabriano. Martedì l'ultimo saluto nella chiesa collegiata
Print Friendly, PDF & Email

Luciano Mari

 

 

Era stato eletto a settembre nel Consiglio comunale di Cerreto D’Esi, nelle file della maggioranza del sindaco David Grillini per la lista ‘CambiaMenti’. E’ stata forse  quella l’ultima impresa terrena di Luciano Mari, morto oggi a 68 anni al pronto soccorso dell’ospedale di Fabriano dove era arrivato per l’aggravarsi del suo stato di salute. Era malato da tempo e stamattina il suo cuore non ha retto. Un uomo dall’energia inesauribile convogliata fin dalla giovinezza, nell’impegno a servizio degli altri, sia nel mondo del volontariato che dello sport. Cerreto d’Esi da oggi è un po’ più triste per la perdita di una persona buona.  Battagliero, altruista, esemplare nelle parole e nei gesti, Luciano ha dato tanto al suo paese e alla comunità della zona montana, stretta in queste ore di dolore e sconcerto, in un abbraccio corale attorno alla sua famiglia, alla moglie Paola e ai figli Daniela e Luca.

«Non possiamo non rendere omaggio a un grande uomo che ci ha lasciati oggi, – scrivono gli amici dei Nonni di Matelica – il super volontario Luciano Mari della Residenza Protetta Cerreto D’Esi, presidente della associazione San Vincenzo de Paoli di Cerreto, impegnato nell’Unitalsi, spesso presente alla Casa Di Riposo di Matelica e socio, collaboratore degli Amici dei Nonni Matelica.Una delle persone più buone, generose e altruiste che noi abbiamo mai conosciuto in vita nostra…. Buon viaggio Luciano, ci mancherai. Come associazione siamo vicini ai tuo familiari». Luciano aveva la passione del basket, si era prodigato per far crescere la squadra cerretese e ancora oggi seguiva tutte le partite della Janus Basket Fabriano che ha espresso cordoglio per la sua scomparsa.«Con grande commozione, porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia per la scomparsa del caro Luciano Mari. – scrive la dirigenza del club cestistico – Grande appassionato della palla a spicchi e nostro grande tifoso, figura fondamentale nella storia della Pallacanestro Cerreto, Luciano era anche una persona dalla grande umanità, molto attivo nel campo della beneficenza e del volontariato. Anche da lassù siamo sicuri che farai il tifo per noi! Riposa in pace, Luciano».

Al messaggio di condoglianze del sindaco Grillini si sono aggiunti quelli del sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli e del M5S fabrianese. «Oggi un uomo speciale, il nostro amato Luciano, consigliere comunale di maggioranza, ci ha lasciato. Negli ultimi mesi siamo stati spesso insieme, campagna elettorale, consigli comunali, riunioni in cui la sua notevole capacità politica era irrilevante rispetto al suo contributo in termini di spessore umano. – lo ricorda David Grillini – Hai dedicato la vita ai più deboli, alle persone in difficoltà senza mai una pausa. Amavo chiamarti Leone, perché forte, talmente forte che al tuo cospetto si rischiava di sparire. Abbiamo avuto l’onore di conoscerti, gioire insieme a te. Ci hai trasmesso tanta positività, tanta speranza, mi sembravi davvero imbattibile! In fondo lo sei perché nessun cerretese potrà mai dimenticarti, come non dimenticherò mai quando ad ogni riunione mi presentavo sempre con 15 minuti di anticipo per arrivare un attimino prima e tu eri già li. Ciao Leone, grazie di tutto, riposa in pace». La salma di Luciano Mari è stata composta nella casa del commiato Pittori di via Dante e sarà visitabile da domani mattina alle 9. I funerali si svolgeranno martedì prossimo, 1 dicembre, alle ore 15 nella chiesa collegiata di Cerreto D’Esi.

Elezioni amministrative 2020: duello a tre per Cerreto D’Esi

Cerreto D’Esi consegna i tremila euro all’asilo di Pieve Torina

Asilo di Pieve Torina, anche Cerreto D’Esi contribuisce alla realizzazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X