facebook rss

Elezioni, colpo di scena:
Lanfranco Migliozzi saluta Pugnaloni
e sostiene Achille Ginnetti

OSIMO - Il consigliere comunale di maggioranza  (Energia Nuova) ha deciso di appoggiare il candidato sindaco di Progetto Osimo: «Le scelte di un’amministrazione devono partire dal basso e non essere imposte dall’alto». Replica del sindaco uscente: «Licenzieranno alla Osimo Servizi per far spazio ai parcheggi a disco orario in Piazza Dante?»
Print Friendly, PDF & Email

Lanfranco Migliozzi

 

Lanfranco Migliozzi candidato con le liste di Progetto Osimo. Un colpo di scena inaspettato. Migliozzi è infatti uno dei consiglieri comunali di maggioranza, essendo stato eletto con la lista ‘Energia Nuova’ a sostegno del sindaco Simone Pugnaloni, ma ora ha deciso di non sostenere più il candidato democrat alle prossime elezioni amministrative ed di appoggiare invece la candidatura a sindaco di Achille Ginnetti.  Il primo cittadino uscente di Osimo non si scompone. E sfida Achille Ginnetti e Lanfranco Migliozzi a chiarire se «licenzieranno personale alla ‘Osimo Servizi’ per far spazio ai parcheggi bianchi in piazza Dante».

Sessant’anni, Migliozzi si occupa di sistemi informatici. È entrato in Consiglio comunale nel 2017. «Non mi sono dimesso dal ruolo di consigliere comunale e sono rimasto nella maggioranza per un atto di responsabilità, il Comune poteva essere commissariato. In questi 5 anni mi sono messo a disposizione di Osimo e degli osimani. L’esperienza di amministratore Park.O e di consigliere comunale, mi ha permesso di capire limiti e potenzialità delle società partecipate e della macchina comunale, per troppi anni abbandonate a vecchi usi e costumi- dichiara-. Ho scelto di ricandidarmi a consigliere comunale nella lista a sostegno di Progetto Osimo, voglio continuare a contribuire, con fatti concreti e a rispondere alle esigenze dei cittadini. Le scelte di un’amministrazione devono partire dal basso e non essere imposte dall’alto. Mi riferisco ad esempio alle decisioni della Regione per la sanità osimana. Nella politica dal basso ho trovato il punto di contatto principale con Progetto Osimo, di cui ho molto apprezzato la campagna di ascolto “Parlaci dei tuoi sogni”». Tra gli obiettivi che Migliozzi intende perseguire: ascolto, analisi delle problematiche; ricerca e messa di opera di soluzioni per la valorizzazione dei dipendenti comunali e delle partecipate; maggiori servizi e minori costi ai cittadini; rilancio del centro storico come elemento aggregante della cittadinanza; creazione di strutture permanenti dedicate alla cultura come una biblioteca multimediale dove si possa leggere, studiare, navigare in Internet, ascoltare musica, vedere film, incontrarsi ad eventi per adulti, bambini e famiglie; attenzione al sociale e una diversa visione su efficientamento energetico e rifiuti.

Lanfranco Migliozzi, seduto nella Sala Gialla

CHI E’ LANFRANCO MIGLIOZZI – Lanfranco Migliozzi è stato amministratore unico della Park.O. dal 2014 al 2015, nel corso dell’incarico ha introdotto la rivoluzione delle tariffe al maxiparcheggio che sono passate da 1 euro l’ora a 2 euro al giorno: + 30.000 ingressi l’anno.  Nonostante il -5% annuo del conferimento pubblico del Comune alla Park.O. è riuscito ad incrementare gli utili fino a +89.000 euro nel 2015. E’ entrato in Consiglio comunale con delega consiliare alla digitalizzazione nel 2017 restando nella Sala Gialla fino al 2019. Nel corso dell’ultimo biennio ha seguito la ristrutturazione del sistema informatico comunale: messa in sicurezza del sistema centrale e acquisto nuove dotazioni hardware e software per gli utenti. Ha inoltre coordinato la realizzazione dell’evento Videomapping maggio 2018, una tecnologia multimediale che permette di proiettare della luce o dei video su superfici reali, in modo da ottenere un effetto artistico ed alcuni movimenti inusuali sulle superfici interessate. Un contest apprezzato che ha visto la partecipazione di artisti provenienti da fuori regione e di ragazzi delle scuole osimane.

Il sindaco Simone Pugnaloni

LA REPLICA DI SIMONE PUGNALONI – Nessun colpo di scena per il sindaco uscente Simone Pugnaloni. “Sapevo della scelta di Lanfranco Migliozzi, abbiamo parlato insieme qualche giorno fa. – commenta il candidato del Partito Democratico – Auguri di buon lavoro! Una sola raccomandazione: ho ascoltato il video di ginetti ed il suo programma per i parcheggi in centro, corrisponde perfettamente alle idee di Lanfranco, credo sia stato il motivo della sua scelta di candidarsi con progetto Osimo. Io gli spiegai i motivi per i quali tale scelte non si potevano fare. Fare parcheggi bianchi ad alta rotazione a Piazza Dante e la prima mezz’ora gratis in altri significa per come è impostata la gestione parcheggi ad Osimo significa licenziare personale alla Osimo servizi” Secondo Simone Pugnakloni quindi. nel programma di Ginnetti sostenuto da Migliozzi “c’è un punto che ancora non ho letto, ovvero che per far spazio a parcheggi bianchi licenzieranno personale alla Osimo servizi. Bene dicano anche questo alla citta’ e soprattutto lo dicano al perosnale della Osimo servizi. I bilanci delle partrcipate sono una cosa seria”

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X