facebook rss

Piazza Dante, la Sala Gialla
dà l’ok alla pedonalizzazione

OSIMO – Voto bipartisan in Consiglio comunale per l’ordine del giorno presentato dalle Liste civiche ed emendato dal Pd. Passa all’unanimità anche la proposta di valutare il progetto di parcheggio sotterraneo in Piazza Gramsci e di valorizzare la botteghe artigiane di via Giulia
Print Friendly, PDF & Email

Una serata di spettacoli in Piazza Dante a Osimo

 

«Un centro storico ridisegnato dalle liste civiche. Approvati dal consiglio comunale di mercoledì i nostri ordini del giorno sul parcheggio sotto piazza Gramsci e la valorizzazione delle botteghe di via Giulia da destinare a start up di artigianato artistico e della moda; è stato altresì approvato il nostro ordine del giorno, sia pur emendato dalla maggioranza, la creazione di un giardino pubblico a Piazza Dante in luogo dei posteggi previa ricerca di un parcheggio sostitutivo dell’attuale parcheggio. Una visione di futuro del centro storico che guarda alle nuove generazioni e garantisce un centro più vivibile ed ecologico». A commentare gli esiti del voto della seduta consiliare del 28 luglio scorso è il consigliere comunale Stefano Simoncini, ex sindaco di Osimo delle Liste civiche. Con un voto bipartisan, la ‘Sala gialla’ in video conferenza ha infatti dato il via libera alla pedonalizzazione di piazza Dante non appena sarà realizzato un nuovo parcheggio a nord della città.

Il testo dell’ordine del giorno  a firma dei movimenti civici di minoranza è stato emendato dal Pd al governo della città che in via preliminare ha chiesto di avviare un tavolo tecnico di confronto tra gruppi politici, associazioni di categoria, residenti e commercianti per valutare la proposta di una progressiva pedonalizzazione di Piazza Dante, studiando contemporaneamenter soluzioni alternative  per il nuovo parcheggio attraverso un’attenta analisi della viabilità urbana. Il nuovo parcheggio però che non sarà possbile ricavare negli spazi del palazzo Fattorini di Corso Mazzini per l’inadeguatezza di accessi ed uscite, piuttosto semmai in quelli dell’ex Corridoni di via Pompeiana ancora di proprietà della Provincia di Ancona,  come è tornato a suggerire il sindaco Pugnaloni (Pd). In sede di voto tutti i consiglieri (anche di maggioranza) si sono espressi con un sì, fatta eccezione per il consigliere di minoranza della Lega Alberto Maria Alessandrini Passarini. E’ passato invece all’unanimità sempre con un emendamento del Pd l’altro odg presentato dalla Liste civiche sul parcheggio sotterraneo in piazza Gramsci a margine di Piazza Nuova e la valorizzazione delle botteghe artigiane di via Giulia. Il Pd  ha modificato il testo introducendo il concetto che la proposta impegna il Comune ad analizzare la fattibilità dell’idea progettuale dell’architetto Lampa. Il sindaco ha comunque rimarcato che il progetto non è mai stato depositato negli uffici comunali («lo abbiamo cercato senza trovarlo») ma che è stato solo presentato a un convegno.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X