facebook rss

Tari 2020, Liste civiche:
«Il Comune (gli osimani)
ha pagato l’aumento del 5%»

NEL CONSIGLIO comunale di ieri il gruppo di minoranza ha ribadito che la tassa rifiuti quest'anno è lievitata per oltre un milione di euro rispetto al 2019
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della seduta consiliare di ieri convocata in video-conferenza

«Ieri gli osimani hanno pagato 300 mila euro di tassa rifiuti. In tutto l’aumento della Tari nel 2020 e’ stato di oltre un milione rispetto al 2019. Il Comune ha pagato l’aumento del 5% della tassa rifiuti pari a 300 mila euro in più. Lo ha deciso ieri sera il Consiglio comunale». A comunicarlo sono le Liste civiche di Osimo che siedono sui banchi di minoranza della Sala Gialla. «L’aumento – prosegue la nota – lo hanno pagato tutti gli osimani che si vedono tolti 300 mila euro dal bilancio comunale per servizi, opere contributi e iniziative. Non solo, sotto Natale sono arrivati nelle case degli osimani il saldo Tari2020, ed a molti imprenditori i modelli F24 di pagamento della Tari anni precedenti. Gli altri 900 mila euro di aumento Tari anno 2020 sono stati assorbiti da Astea s.p.a.,che per il 40% è del Comune di Osimo, cioè dei cittadini osimani. In sostanza noi osimani abbiamo pagato direttamente con i nostri soldi o con quelli pubblici, di cui siamo gli unici azionisti almeno 700 mila euro in più rispetto allo scorso anno. Sono dati di fatto. Questo il risultato della gestione rifiuti che ci aveva promesso di tutto e di più a colpi di video, spot, riuso, percentuali di raccolta differenziata sbalorditiva e futuro migliore. Quando si fa politica con i servizi pagati dai cittadini si dovrebbero dare concretezza, servizi efficienti e costi contenuti».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X