facebook rss

Agenda elettorale,
primi faccia a faccia
tra i candidati sindaci

OSIMO - La settimana di comizi si apre domani con l'arrivo in città, e qualche polemica social, di Simone Di Stefano (Casa Pound) e prosegue mercoledì con il confronto a 4 (Ginnetti, Monticelli, Mariani e Alessandrini) in piazza del Comune. I sette aspiranti primi cittadini giovedì sera saranno intervistati dagli scout Agesci
lunedì 13 Maggio 2019 - Ore 13:07
Print Friendly, PDF & Email

 

Sarà una settimana ricca di appuntamenti per tutti i candidati sindaco in corsa per le Comunali di Osimo. L’agenda elettorale entra nel vivo domani, 14 Maggio, con l’arrivo in città, alle 17.30, nella sala convegni dell’Hotel ‘La Fonte’ di Simone Di Stefano, il vice presidente nazionale di Casa Pound e dei candidati marchigiani del movimento alle Europee. Com’era prevedibile, alla notizia la protesta è corsa sui social media: qualcuno ha lanciato l’idea di inviare un mail bombing alla struttura ospite con la richiesta di cancellare l’evento. L’appuntamento è confermato anche perché lo spazio scelto per il comizio è di proprietà privata. Mercoledì 15 maggio alle ore 18.30 in piazza del Comune (all’interno del Palazzo Comunale in caso di avverse condizioni atmosferiche) incontro pubblico con 4 dei 7 candidati sindaco: Ginnetti, Mariani, Alessandrini e Monticelli (Pugnaloni, Latini e Pasquinelli hanno declinato l’invito). Giovedì 16 maggio alle 21.15 Diocesi e Scout Agesci incontrano i 7 aspiranti primi cittadini presso il teatrino della Misericordia; venerdì 17 la Coldiretti si confronterà a Palazzo Campana con gli aspiranti primi cittadini. La settimana che precede il voto, il 20, il 21 e il 22 maggio due quotidiani e una Tv registreranno il faccia a faccia tra i 7 candidati sindaco mentre il 23 Maggio sarà la volta di Confindustria. Confartigianato presenterà la sua piattaforma di richieste ascoltando i candidati uno ad uno come sta facendo anche la Cna.

La campagna elettorale procede secondo i clichè classici: anche i due candidati con una coalizione corposa di liste, Simone Pugnaloni e Dino Latini, stanno attuando il metodo del ‘porta a porta’ per parlare con gli elettori e consegnare volantini e santini a domicilio. Simome Pugnaloni, dopo ‘un caffè con il sindaco’ e dopo le passeggiate sulla pista ciclabile, si propone come autista ai cittadini che vorranno salire su una Lancia Y  con lo slogan della sua campagna elettorale ‘Una idea al giorno’ e farsi un tour nella città, magari segnalando buche o altri problemi.

Achille Ginnetti e i candidati consiglieri di ‘Progetto Osimo’ e ‘Osimo Futura’ proseguono invece gli incontri sul territorio per far conoscere ai cittadini i numerosi progetti ideati per la città e racchiusi nel programma elettorale. Si parte questa sera, lunedì 13 maggio ore 21.15 a San Paterniano presso La Natura del Monte. Martedì 14 ore alle 21.15 sarà il turno di San Sabino presso La Base; mercoledì 15 sempre alle 21.15 appuntamento presso il circolo Acli di Campocavallo; venerdì 17 maggio dalle 9 alle 20, banchetto davanti al Conad e alle 21.15 incontro al Bocciodromo Sacra Famiglia.

Non sono mancate infine, neppure quest’anno, le polemiche sulle affissioni selvagge e abusive, in regime di par condicio, di volantini e locandine attaccati ai distributori carburanti e vicino agli atm, o dei manifesti affissi alla vetrine delle sedi elettorali di alcuni candidati sindaco, con segnalazioni alla Polizia locale che li ha fatti sistemare all’interno dei locali. E contro i 5 candidati consiglieri nelle liste del sindaco uscente Pugnaloni, ritenuti ineleggibili da Lanfranco Migliozzi (progetto Osimo-Ginnetti sindaco) e da Maria Grazia Mariani (Difendi Osimo) puntano l’indice anche i movimenti di Dino Latini. «Sono ineleggibili in consiglio comunale, poichè non si sono dimessi dalle loro cariche un mese delle elezioni, come prevede la Legge» scrivono in un post le Liste civiche.

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X