facebook rss

«Ospedale di Osimo,
assurdo il silenzio
di Pugnaloni e Latini»

SANITA' - Dopo le segnalazioni sulla carenze strutturali del nosocomio del sindacato dei medici ospedalieri, Daniele Bartolini (Difendi Osimo) invita i due candidati delle Comunali 2019 a ricordare che cosa avevano promesso agli elettori
Print Friendly, PDF & Email

Il serbatoio di stoccaggio dell’ossigeno dell’ospedale di Osimo da spostare perchè non a norma secondo la segnalazione di Anaao Assomed

«Dopo aver letto la denuncia del sindacato dei medici ospedalieri Annao Assimed in merito ai pericoli della struttura ospedaliera di Osimo che mette a repentaglio la salute e la sicurezza di tutti gli osimani e degli ammalati, è davvero sconcertante il silenzio del sindaco di Osimo e del Pd che governano la città, ma è ancora più inaccettabile il silenzio delle Liste civiche e del loro candidato sindaco del 2019, Dino Latini che oggi ricopre uno dei ruoli più importanti in seno alla Regione, come presidente del Consiglio regionale».

Daniele Bartolini, portavoce di Difendi Osimo

Il commento arriva da Daniele Bartolini, portavoce del movimento ‘Difendi Osimo’. «Le Liste civiche sempre attente a sottolineare ogni situazione critica sul nostro territorio, ma che in 15 anni di governo cittadino e 5 in Regione sono state capaci di perdere i contributi statali destinati al nuovo ospedale di Osimo.- sottolinea Bartolini – Anche nell’ultima campagna elettorale regionale Latini al fianco dell’Udc ha promesso agli osimani che si sarebbe “battuto” per il nuovo ospedale e per sistemare il Muzio Gallo. Ora? Silenzio. Nessuno parla».

Ospedale, Difendi Osimo: «Servono più investimenti»

Latini (Liste civiche): «L’ospedale è degli osimani. Possiamo riprendercelo»

Inaugurata la ‘Terza Corsia’ con nuovi dieci letti per il pronto soccorso (Foto/Video)



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X