facebook rss

Ponte crollato in A14, sabato
il collaudo del nuovo cavalcavia
Si attende la riapertura

CAMERANO – Il nuovo 167 è in fase di asfaltatura, entro domani la fine dei lavori, tra il 9 e il 10 giugno A14 chiusa in entrambe le corsie per consentire le operazioni di collaudo. Resta da decidere la data dell’inaugurazione
Print Friendly, PDF & Email

I lavori dello scorso aprile per il trasporto e la sostituzione del cavalcavia 167

 

Ponte crollato in A14, ad un anno e tre mesi dalla tragedia del marzo 2017 che vide la morte dei coniugi Diomede, finalmente può tornare al suo posto il cavalcavia 167. Entro domani saranno conclusi i lavori di asfaltatura, la fase finale del cantiere. Già annunciata da società Autostrade la chiusura dell’A14 nella notte tra sabato 9 giugno e domenica 10 giugno nel tratto compreso tra Ancona Sud e Porto Recanati, in entrambe le direzioni, per consentire le operazioni di collaudo delle opere realizzate. Se tutti gli esiti tecnici saranno positivi, la riapertura del cavalcavia 167 sarà questione di giorni. La data di apertura alla circolazione la dovranno decidere Società Autostrade per l’Italia e Provincia, dato che il ponte collega due tratti di strada provinciale 10 a cavallo dell’A14. La speranza è di riaprire al traffico al più presto, entro il mese di giugno, il cavalcavia che collega la Cameranense con Castelfidardo, per alleggerire la viabilità della Statale 16, in particolare il nodo di Osimo Stazione. “Siamo soddisfatti per aver limitato al minimo i ritardi, tramite la pressione che hanno esercitato anche i nostri parlamentari” commenta il sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani, ricordando che i lavori avrebbero dovuto terminare già a fine febbraio. “Qualche mese si sarebbe potuto risparmiare iniziando i lavori subito dopo il dissequestro dell’area, ma questo non è il momento della polemica” ha concluso Ascani.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X