facebook rss

«Dalla Caterpillar
atteggiamento inaccettabile»

JESI - Al tavolo del Mise, ieri, l’azienda non ha accettato la richiesta di sospensione della procedura di licenziamento e il senatore Mauro Coltorti (M5S) auspica svolte per il prossimo incontro
Print Friendly, PDF & Email

Il senatore Mauro Coltorti

 

«Ieri al tavolo convocato dalla viceministra Alessandra Todde le tre proposte di intervento da parte di ditte terze sono state giudicate non ricevibili dalla Caterpillar. I rappresentanti delle controparti si incontreranno con l’azienda per verificare eventuali punti di incontro. Purtroppo l’azienda non ha neppure accettato la richiesta di sospensione della procedura di licenziamento». E’ il commento del senatore jesino  Mauro Coltorti e di tutti i parlamentari del Movimento 5 Stelle marchigiani che seguono la vertenza e sostengono l’azione volta a salvaguardare i posti di lavoro condotta dalla viceministra pentastellata. «Il prossimo incontro in riunione plenaria è convocato per lunedì 21 alle ore 14 in presenza. Venerdì 18 si terrà presso il tribunale di Ancona la seconda udienza per il ricorso ex art.28 per comportamento anti-sindacale dell’azienda. Se il tribunale accoglierà il ricorso i licenziamenti saranno revocati» sottoline il senatore del M5S. Oggi intanto si riunirà l’assemblea sindacale dei lavoratori per decidere nuovi scioperi e blocco della produzione  a partire da domani. E proprio per domani, giovedì 17 febbraio, è convocato il Consiglio comunale di Jesi in seduta aperta anche ai rappresentanti delle istituzioni sovracomunali.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X