facebook rss

Pietro Marcolini entra nella giunta
del sindaco Daniela Ghergo

FABRIANO - L'ex presidente Istao è il nuovo assessore con le quattro deleghe alla Progettualità: Bilancio, Patrimonio, Pnrr e Ufficio progettualità: bandi e progetti europei, che dopo l'insediamento aveva tenuto ad interim la prima cittadina. «Onorato di far parte di questa squadra. Ho già avuto modo di svolgere alcune considerazioni sulle prospettive di un piano di rinascita e di rilancio della città»
Print Friendly, PDF & Email

La giunta del sindaco Daniela Ghergo

 

La Giunta comunale di Fabriano si completa con la nomina di Pietro Marcolini, ex assessore regionale ed ex presidente Istao, con deleghe alla Progettualità. Dopo l’insediamento del Consiglio Comunale del 4 luglio, anche la Giunta guidata dal Sindaco Daniela Ghergo diventa pienamente operativa. Oggi, infatti, sono state infatti affidate al professor Marcolini, docente universitario presso l’Università di Macerata, le quattro deleghe dell’Assessorato alla Progettualità: Bilancio, Patrimonio, Pnrr e Ufficio progettualità: bandi e progetti europei. «Come promesso, il mio interim in questo assessorato è durato lo stretto tempo necessario ad individuare una figura dalle indiscusse capacità amministrative e tecniche – ha spiegato in conferenza stampa il sindaco Daniela Ghergo – L’adesione al nostro progetto di sviluppo della città e del territorio da parte del prof. Pietro Marcolini è una bellissima notizia per Fabriano. Con la sua competenza, anche in materia di bandi Pnrr e sostenibilità economica, le sue indiscusse capacità, la sua esperienza e le sue relazioni, la Giunta si arricchisce di una figura di altissimo profilo per progettare il futuro della città e aprirla alle nuove sfide che la aspettano. Ringrazio Pietro Marcolini per aver accettato di condividere il nostro di condividere il nostro progetto».

da sin. l’assessore Pietro Marcolini e il sindaco Daniela Ghergo

«Ringrazio la sindaca e sono onorato di far parte di questa squadra e di una sfida che è importante sotto tanti profili e che, per tanti aspetti, economici, sociali e politici, ha una valenza regionale e sicuramente anche nazionale – ha dichiarato il neo assessore Marcolini – Ho già avuto modo di svolgere alcune considerazioni con il sindaco e i colleghi della Giunta sulle prospettive di un piano di rinascita e di rilancio di Fabriano che, oltre all’ordinario, guardi anche alle possibilità che su Fabriano possono ricadere sul versante delle politiche comunitarie, anche quelle della ricostruzione post sisma, in una prospettiva nazionale che Fabriano merita non solo per il suo passato ma anche per il suo futuro». «Fabriano – ha aggiunt il sindaco Ghergo – è sotto i riflettori nazionali come esempio di “buona politica”, una politica che è stata capace di coinvolgere un’ampia base di cittadini attorno ad un progetto condiviso: la città del futuro, la città delle nuove generazioni. Con questa squadra di governo di altissimo livello saremo in grado di rispondere alle istanze della città e programmeremo azioni concrete per renderla attrattiva, bella, centrale, connessa, efficiente, produttiva, solidale e innovativa». A Daniela Ghergo sono rimaste le deleghe alla Centralità e Connessioni, Industria e Lavoro. Sport; Personale; Affari generali; Società partecipate; Politiche Comunitarie e Rapporti Internazionali; Patrimonio; Polizia municipale; Benessere degli animali da affezione. Urbanistica e disegno del territorio.

Il curriculum di Pietro Marcolini è blasonato. Dall’aprile 2022 è Presidente Onorario dell’Istao istituto in cui, dal 2016 al 2022, è stato Direttore Generale e Presidente. E’ attualmente docente universitario presso l’Università di Macerata mentre dal 1992 al 2020 lo è stato presso l’Università di Urbino e presso l’Università Politecnica delle Marche. Dal 2005 al 2015, è stato Assessore al Bilancio Trasporti e alla Cultura della Regione Marche.  Ha diretto il vertice dell’Organizzazione burocratica regionale (Comitato di Direzione) e il Nucleo di Valutazione e verifica degli Investimenti Pubblici. E’ stato a lungo Revisore dei Conti e Presidente del Comitato di Valutazione di vari Enti Pubblici locali e universitari. Ha fondato e poi diretto un’azienda di consulenza integrata specializzata nel terziario avanzato. Nel corso della sua esperienza professionale si è interessato costantemente di politiche pubbliche di sostegno allo sviluppo locale e di organizzazione aziendale. E’ autore di numerose pubblicazioni di carattere economico e territoriale. Si interessa dei problemi dello sviluppo economico e territoriale locale, lavorando alla loro soluzione.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X