facebook rss

Inrca-Osimo, riapre
il reparto di Pneumologia

SANITA’ - Tornano attivi i posti letto chiusi nei mesi più difficili dell’emergenza pandemica. La prossima settimana il dg Gianni Genga farà il punto della situazione anche sul progetto di ampliamento e separazione degli accessi per il Pronto soccorso del presidio di via Leopardi
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale Ss Benvenuto e Rocco (Inrca Osimo)

 

Progetto di ampliamento e separazione degli accessi per il pronto soccorso dell’Inrca-Osimo: ci sono stati ritardi nell’avvio del cantiere, collegati anche all’emergenza pandemica, ma i prossimi giorni potrebbero essere importanti per calibrare un nuovo cronoprogramma.

Gianni Genga

«E’ uno dei progetti gestito nei bandi e nell’affidamento dei lavori dalla struttura commissariale e ci sono altre opere in corso in questo momento. La prossima settimana, però, è già fissata una riunione per fare il punto della situazione» assicura il dg dell’Inrca, Gianni Genga. Quello che continua ad affliggere il Pronto Soccorso del vecchio Ss Benvenuto e Rocco, dal 2018 gestito dall’Inrca di Ancona, è invece la carenza di medici, già pochi in organico. Basta un’assenza giustificata per complicare la compilazione del calendario dei turni di servizio. «Purtroppo registriamo criticità nell’area dell’emergenza. – conferma Genga – Continuiamo a pubblicare bandi di selezione per il personale sanitario, ma è difficile reperire nuovi medici in questo ambito. Adesso però sono in arrivo nuovi specializzandi e questo ci fa ben sperare». La novità certa è, invece, quella della riapertura del reparto di Pneumologia nel presidio ospedaliero di via Leopardi.

Dino Latini

Ad annunciarlo è il presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, ex sindaco di Osimo. Nel corso dei mesi più duri dell’emergenza Covid, tra lockdown e interi reparti ospedalieri in crisi, al Ss.Benvenuto e Rocco erano rimasti solo gli ambulatori di Pneumologia mentre il reparto con i posti letto era attivo solo nelle sede dorica dell’Inrca, in via della Montagnola. Nel mese di febbraio 2021 è stato anche nominato il primario di Pneumologia, Yuri Rosati. «Si tratta di un piccolo, ma significativo passo – sottolinea Latini – verso un ripristino dell’efficienza dei servizi per il comune di Osimo e per tutti quelli della Valmusone». Latini si dice perfettamente consapevole che il percorso da compiere per ridare ai cittadini la piena funzionalità delle strutture sanitarie è ancora molto lungo e che andranno affrontati diversi problemi.«Proprio in questa direzione – aggiunge – non mancherà il nostro impegno affinchè vengano messi in campo tutti gli interventi necessari, in grado di fornire risposte adeguate delle esigenze della nostra comunità, già provata dalle ripercussioni determinate dalla pandemia».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X