facebook rss

Aerdorica, ancora venti giorni per decidere

ANCONA - Il giudice fallimentare ha aggiornato l'udienza. Poi deciderà se prorogare i termini in attesa del pronunciamento dell'Europa sull'aumento di capitale o se decretare il fallimento della società di gestione del Sanzio. L'appello di Ascani (Cisl): «Ci auguriamo prevalga il senso di responsabilità»
giovedì 25 Gennaio 2018 - Ore 18:04
Print Friendly, PDF & Email

L’aeroporto delle Marche Raffaello Sanzio di Falconara (foto d’archivio)

 

Aerdorica, udienza aggiornata tra 20 giorni. Solo allora il giudice deciderà se concedere un’ulteriore proroga in attesa della decisione della Commissione europea sulla natura o meno di aiuto di Stato della ricapitalizzazione stanziata dalla Regione oppure decretare il fallimento della società di gestione del Sanzio. Durante l’udienza odierna sono stati depositati una relazione supplementare del consulente tecnico del Tribunale, Renato Santini, che esprime un giudizio positivo sulla gestione attuale di Aerdorica e la documentazione relativa al procedimento in corso davanti alla Commissione europea e che riguarda l’aumento di capitale della società di gestione dello scalo marchigiano. Spetta infatti all’Europa giudicare se l’intervento pubblico rientri nell’aiuto di Stato, caso in cui non sarebbe possibile, dunque l’aumento di capitale, o dare il nulla osta all’operazione.

Intanto lunedì scorso, 22 gennaio, è stato ratificato in sede regionale l’accordo stretto tra azienda e sindacati sull’apertura dei contratti di solidarietà per 83 dipendenti, che partirà il 1 febbraio.

 

«Siamo preoccupati per le sorti di Aerdorica – dichiara Roberto Ascani, segretario generale della Fit Cisl Marche –. Ci auguriamo che prevalga il senso di responsabilità e che non siano vanificati gli sforzi e i sacrifici che i lavoratori hanno sostenuto in questi ultimi anni».

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X