facebook rss

Aerdorica, ancora due mesi
per il piano di risanamento

SANZIO – Il tribunale ha concesso la proroga per presentare tutti i documenti previsti dal concordato preventivo. Il termine slitta a metà giugno. “Momento importantissimo per lavorare al rilancio dell’infrastruttura del territorio” commenta Massei
Print Friendly, PDF & Email

 

Aerdorica, ancora due mesi per indicare la rotta del risanamento. Il tribunale ha concesso la proroga per perfezionare il piano e la documentazione prevista dal concordato preventivo. Il 13 aprile 2018 il tribunale di Ancona ha concesso al gestore dell’aeroporto delle Marche, la proroga di ulteriori 60 giorni dalla data di scadenza del precedente termine accordato, per depositare il piano e la documentazione prevista dalla norma di concordato preventivo. Il termine slitta dunque a metà giugno. Il tribunale, a seguito del decreto di concessione ad Aerdorica dello scorso 16 febbraio di 60 giorni per il deposito del piano concordatario, ha ritenuto che sussistano “giustificati motivi” per concedere una ulteriore proroga a favore del perfezionamento del piano da parte della società.“Gli ulteriori 60 giorni appena concessi dal tribunale sono molto importanti per Aerdorica” ha dichiarato l’amministratore unico, Federica Massei “Questi sono mesi di intenso lavoro, fondamentali per permetterci di ultimare e depositare tutta la documentazione richiesta dalla normativa riguardante il concordato preventivo per rilanciare una infrastruttura strategica per il territorio”.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X