facebook rss

Indagine Aerdorica, Helvia:
«Nessun conflitto di interessi con Belluzzi»

AEROPORTO - Il presidente della società di consulenza svizzera Helvia Partners SA, che aveva ricevuto diversi incarichi da parte della società di gestione del Sanzio tra il 2013 ed il 2015, respinge qualsiasi ipotesi di legami con l'allora presidente ed ad di Aerdorica Belluzzi e rivendica i risultati ottenuti
Print Friendly, PDF & Email

Giovanni Belluzzi

 

Indagine Aerdorica, Helvia respinge ogni accusa di conflitto di interessi con l’ex presidente ed amministratore delegato di Aerdorica, Giovanni Belluzzi, e sostiene che tutti i risultati sono stati raggiunti con successo rispetto al mandato che era stato affidato. Dalmazio Zolesi, presidente di Helvia Partner SA – la società svizzera di consulenza che aveva ricevuto diversi incarichi dal 2013 al 2015 dall’allora Cda di Aerdorica – interviene così in merito alle ipotesi avanzate dalla procura rispetto ai legami con il professore di Mirandola e ne rivendica la correttezza del suo operato, del quale è ancora in attesa di parte dei compensi. «Il presunto conflitto di interessi tra la Helvia Partners SA ed il prof. Belluzzi, già presidente del Consiglio di amministrazione di Aerdorica Spa, è completamente destituito da ogni fondamento − sostiene in una nota Zolesi − in quanto il prof. Belluzzi non è né socio né dirigente e né consulente dello studio fiduciario elvetico. Analogamente Helvia Partners SA di Lugano non detiene alcuna partecipazione e nessun suo rappresentante, dirigente o consulente ricopre alcun ruolo all’interno dello studio Belluzzi di Mirandola. Pertanto i mandati professionali eseguiti da Helvia Partners SA sono stati legittimamente e correttamente conferiti dall’allora incaricato Consiglio di amministrazione di Aerdorica Spa, previa effettiva discussione e negoziazione tra le parti, e ciò è verificabile nelle delibere degli organi della società gerente l’aeroporto. Secondariamente − prosegue il presidente di Helvia Partners SA −, si evidenzia che lo studio fiduciario Helvia Partners SA, tra la fine del 2014 e il primo semestre 2015 ha contattato 185 investitori globali del settore aeroportuale, raccogliendo 12 espressioni di interesse che al termine si sono concretizzate in 2 offerte vincolanti (di cui una, complessivamente di oltre 30 milioni di euro, accettata da parte dell’assemblea dei soci di Aerdorica Spa) ed 1 manifestazione di “forte interesse” da parte del Ceo di un importante gruppo francese facente capo alla Cassa Depositi di Francia. Pertanto si rivendica il pieno successo dell’operato di Helvia Partners SA a favore di Aerdorica Spa e si ribadisce con vigore il fatto che la responsabilità di gestione del bando di gara, rientrasse nella piena ed esclusiva responsabilità dei vertici aziendali e regionali ed esulava completamente dal mandato conferito allo studio fiduciario elvetico. Si ribadisce − aggiunge ancora Zolesi − che gli incarichi conferiti dall’allora CdA di Aerdorica hanno coinvolto per circa 20 mesi, vari esperti dello studio Helvia Partners di Lugano ed esteri e sono stati condotti con massima diligenza professionale e con successo. Gli onorari fatturati riflettono quanto convenuto nei mandati conferiti nei termini sopra esposti. Essendovi un procedimento in corso di recupero crediti, si intende mantenere il riserbo sull’entità di tali crediti, comunque ben inferiori a quelli pubblicati».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X