facebook rss

Coronavirus, dipendente positivo
Misure di sicurezza alla Elica

COVID - 19 - In corso le bonifiche degli ambienti nello stabilimento di Mergo, da domani scatteranno le misure di emergenza
Print Friendly, PDF & Email

 

di Talita Frezzi

Coronavirus, un dipendente dello stabilimento di Mergo della Elica, azienda leader nella produzione di cappe aspiranti, è risultato positivo al Covid-19. A confermare la notizia, la stessa azienda oltre che i sindaci di Mergo Fausto Sassi e di Rosora Luca Possanzini. L’uomo, un 52enne domiciliato ad Apiro, si trova ricoverato all’ospedale regionale di Torrette, in condizioni non gravi. La sua famiglia e il medico curante sono attualmente in quarantena. «A seguito degli opportuni e dovuti contatti con il servizio sanitario e le autorità competenti, è emersa la certezza di un soggetto positivo al Covid-19, lavoratore dipendente della Elica presso lo stabilimento di Mergo.  Risulta che l’azienda Elica ha provveduto, di concerto con l’Asur competente, ad attivare tutte le misure necessarie a garantire la sicurezza del personale impiegato nello stabilimento – scrivono Sassi e Possanzini – Si ribadisce la scrupolosa osservanza alle direttive contenute nei vigenti decreti nazionali e regionali, finalizzati al contenimento del Covid-19. Le Amministrazioni comunali raccomandano alla popolazione la calma e il rispetto delle ordinanze di legge, unico metodo per contribuire alla sicurezza della cittadinanza. Con fiducia e spirito di collaborazione le Amministrazioni comunali sono costantemente a disposizione per gli adempimenti che si renderanno necessari», conclude la nota congiunta delle due Amministrazioni.
Mentre l’Elica, nel confermare la notizia, avvisa che a partire dalle ore 15 è in corso la sanificazione dello stabilimento di Mergo alla presenza del medico aziendale. L’azienda ha rese note le disposizioni della procedura di emergenza Covid-19: dalle ore 6 di domani (9 marzo) saranno attivate una serie di misure precauzionali su tutti i siti Elica al fine di consentire la prosecuzione dell’attività lavorativa. Sarà avviato il protocollo sanitario per gestire il contagiato ed il personale cui potenzialmente potrebbe essere stato a contatto.
Saranno distribuite mascherine e gel igienizzante, l’accesso alla mensa sarà contingentato. Sarà messo a disposizione uno scanner per misurare (volontariamente) la temperatura. Saranno inoltre messi in atto nuovi divieti e confermato il blocco delle trasferte e la chiusura della palestra aziendale. Vietato per i dipendenti circolare tra i siti Elica, l’assembramento nei corridoi o nelle vicinanze delle macchine del caffè. Vietato l’ingresso da parte di persone estranee all’azienda (salvo espresse autorizzazioni da membri competenti del leadership team). Sospese tutte le riunioni nelle quali non potrà essere garantita la distanza di sicurezza di un metro tra i partecipanti, in tal caso l’invito della direzione aziendale è quello di usare la piattaforma Teams.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X