facebook rss

Cna si confronta
con il candidato sindaco Ginnetti

OSIMO – Durante il faccia a faccia il 'sindaco' sostenuto dalle liste 'Progetto Osimo' e 'Osimo Futura' ha condiviso la necessità di combattere in generale l’abusivismo presente in tutti i settori produttivi, un tema caro all'associzione di categoria. Strada di bordo: per lui la soluzione migliore è la variante Nord
martedì 14 Maggio 2019 - Ore 13:52
Print Friendly, PDF & Email

 

Achille Ginnetti è stato ospite della Cna Zona Sud di Ancona nell’ambito del tour di confronto con i candidati promosso dall’associazione di categoria. Il dibattito è stato franco e molto apprezzato dalla Cna. Il candidato a sindaco ha infatti appoggiato la proposta di un intervento sull’abusivismo nel settore turistico, proposta alla quale tengono molto le strutture extra alberghiere dell’associazione ABC, ed inoltre Ginnetti ha anche sostenuto la necessità di combattere in generale l’abusivismo presente in tutti i settori produttivi, tema caro alla Cna. Anche per quanto riguarda la politica turistica, in particolare le mostre, Ginnetti ha ricordato come tale strategia sia stata adottata proprio quando alla testa dell’assessorato al Turismo vi era lo stesso candidato di Progetto Osimo. Per quanto riguarda gli altri argomenti di discussione tra le parti, Ginnetti ha presentato la sua proposta per un Coworking destinato alle start up innovative. Un luogo di contaminazione e di scambio di esperienze che permetta di far crescere le realtà più avanzate della nostra economia. Questa proposta trova dubbiosa la Cna di Zona, che ritiene più importante finanziare direttamente con un bando le imprese di questo tipo attraverso una graduatoria che premi chi investe (in particolare in personale).

La distanza maggiore tra le parti, però, si registra sulla strada di bordo. Secondo il candidato a sindaco la soluzione migliore è a Nord di Osimo. Le motivazioni che spingono verso questa scelta sono: di tipo economico (un costo minore rispetto a quella a Sud), un tracciato più fattibile (la strada a Sud presenterebbe una criticità tra la “Gironda” e via Molinaccio) e la disponibilità dei altri soggetti pubblici a compartecipare all’opera. Dal canto suo, la Cna ha ribadito la preferenza per la soluzione a Sud, sia per la presenza di un progetto (in piccola parte realizzato), sia per la presenza di aree di insediamento già individuate da un PRG esistente e che rischiano di trovarsi senza un’arteria viaria.
Infine Ginnetti ha sottolineato come la necessità di reperire risorse, condivisa dalla Cna, sia dipendente da una migliore gestione delle società partecipate. Secondo il candidato occorre una migliore gestione delle società per diminuire i trasferimenti comunali e quindi utilizzare i fondi risparmiati per gli investimenti. “Abbiamo molto apprezzato la posizione del candidato a sindaco sul turismo ed in particolare sulla questione dell’abusivismo – dichiarano Andrea Cantori e Luigi Giambartolomei, segretario e coordinatore della Cna di Osimo – Purtroppo però sulla strada di bordo non abbiamo la stessa visione. La nostra associazione teme che la soluzione a Nord, per i tempi e i costi, generi non una strada ma due incompiute, a Nord e a Sud della città”.

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X