facebook rss

Denunce per l’ambulatorio chiuso,
l’Asur: «I pediatri dell’ospedale di Jesi
sostituiranno il medico in aspettativa»

FABRIANO - Dopo le querele che paventano la sospensione di pubblico servizio depositate dal sindaco Santarelli e dal senatore Romagnoli, dopo il sopralluogo dei carabinieri nel reparto di Pediatria, l'Area Vasta 2 rassicura l'utenza sulla continuità dell'attività
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Fabriano

«Il Comitato di Dipartimento Materno-Infantile dell’Asur-Area Vasta n. 2 si prenderà carico della continuità di servizio presso la Pediatria di Fabriano per l’assenza dovuta ad aspettativa per una missione umanitaria del dottor Maddaloni. La continuità viene regolarmente garantita col contributo dei medici pediatri dell’Uoc di Pediatria e Neonatologia di Jesi che saranno presenti in servizio presso la Pediatria di Fabriano secondo la normale attività precedentemente garantita dal dr. Maddaloni. Presso la Uoc Pediatria di Jesi, saranno accolti a ricovero tutti i pazienti pediatrici critici inviati dal Pronto Soccorso o che giungono spontaneamente secondo un protocollo già condiviso». Replica così l’Asur-Area Vasta 2 dopo la querela depositata dal sindaco Gabriele Santarelli per sospensione di pubblico servizio e del senatore pentastellato Sergio Romagnoli che avevano svolto un’ispezione nella Pediatria del ‘Profili’ constatando la chiusura dell’ambulatorio. Ieri, a seguito della segnalazione delle autorità i  carabinieri di Fabriano hanno anche svolto un sopralluogo nel reparto, trovato chiuso dagli utenti senza cartelli di avviso. Con lo smantellamento del Punto nascita il servizio ambulatoriale deve garantire l’apertura al pubblico almeno nelle 6 ore diurne.

Print Friendly, PDF & Email


Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X